top of page

Il nostro programma

Non si può parlare di cosa vorremmo fare senza raccontare cosa abbiamo già fatto, perché è da quello che abbiamo realizzato o non ancora terminato, dall’esperienza di questi 5 anni (10 per il sindaco), che partono le idee e la voglia di dare continuità con entusiasmo al percorso già intrapreso, insieme a nuove persone che hanno desiderio di contribuire al bene del nostro paese. In questi anni abbiamo fatto tante cose, alcune inserite nel programma e altre emerse durante l’amministrazione. Tutto quello che abbiamo fatto, lo abbiamo fatto solo nell’interesse di tutti i cittadini, per il bene comune, con sentimenti positivi.

Per la comunità

Le Associazioni

Il Comune si propone come punto di riferimento e supporto di tutte le associazioni per agevolare il loro coordinamento, le loro attività e quindi il loro ruolo sociale. Abbiamo favorito, in collaborazione con Pro Loco, la costituzione di un calendario delle attività delle varie associazioni. Oggi Pro Loco, Mutua sanitaria, Centro socio ricreativo (ex Centro Anziani), Alpini e Carabinieri in congedo hanno la loro sede in edifici di proprietà comunale. Stiamo pensando a uno spazio polifunzionale a disposizione delle associazioni da realizzare nell’edificio dell’attuale Polizia Locale che sarà oggetto di riqualificazione.

 

I Commercianti

Le attività commerciali di Azzate danno vita al nostro paese. Abbiamo il dovere di sostenere tali attività e il nostro obiettivo sarà quello di continuare a mettere in campo tutte le risorse per andare incontro alle esigenze dei commercianti:

- mediante sgravi fiscali, come già fatto in tutte le occasioni in cui è stato possibile (tariffe pubblicitarie, Tari, occupazione suolo pubblico);

- coinvolgendo gli operatori commerciali negli eventi utili a promuovere le attività di vicinato;

- organizzando eventi in area Pesa o a teatro che possano avere un riscontro positivo per la vicinanza ai negozi;

- realizzando opere pubbliche che siano da volano per una maggiore frequentazione dell’area commerciale (riqualificazione dell’area Pesa, sistemazione dei parcheggi in zone limitrofe);

- agendo sul PGT per favorire la riqualificazione degli immobili da parte dei privati e agevolare l’apertura di esercizi commerciali nel centro storico;

- partecipando a bandi come Distretto del Commercio del Buon cammino. L’attuale amministrazione ha ritenuto fondamentale migliorare e rendere più funzionale la comunicazione con le attività commerciali.

Distretto del Commercio del Buon Cammino

A seguito di un lavoro congiunto con i comuni di Brunello, Buguggiate, Crosio della Valle, Daverio e Gazzada Schianno, insieme a Confcommercio ASCOM Varese e grazie al prezioso supporto di una società di consulenza, nel mese di marzo 2022 è stato riconosciuto da Regione Lombardia il “Distretto del Commercio del Buon Cammino”, di cui il Comune di Azzate è ente capofila. Il nome prende spunto dal nome storico della strada provinciale SP17. L’amministrazione ha fortemente voluto la costituzione di questo Distretto, conscia dei vantaggi economici che avrebbe portato, perché il Distretto ha la possibilità di accedere a finanziamenti regionali. I comuni facenti parte del suddetto Distretto hanno ricevuto un contributo di 75.000 euro. Vogliamo impiegare i 28.000 euro destinati ad Azzate per finanziare opere pubbliche per la messa in sicurezza di alcuni punti critici inerenti parcheggi e viabilità, in modo che per i pedoni sia più agevole e sicuro il raggiungimento delle aree commerciali e turistiche. Il Distretto ha poi ottenuto un cofinanziamento che è stato utilizzato per eventi natalizi e luminarie. Riceverà inoltre da Regione Lombardia un contributo di 72.000 euro rivolto direttamente alle imprese, come cofinanziamento per interventi a favore delle attività commerciali del Distretto. 

 

La Protezione Civile

Il Gruppo comunale volontari di Protezione Civile è sempre stato di supporto alle attività dell’amministrazione comunale, e fondamentale nella gestione delle emergenze. Abbiamo ammodernato e migliorato il parco mezzi in dotazione alla Protezione Civile rendendola in grado di operare in sicurezza ed efficienza in caso di calamità. Da qualche mese la nostra Protezione Civile fa parte della colonna mobile della provincia. Coinvolgeremo la popolazione sui principi e le attività della Protezione Civile e in particolare i più giovani tramite percorsi formativi, anche sul campo.

Qualità dei servizi: convenzione tra Comuni

L’unione fa la forza. Vista l’esperienza positiva delle gestioni associate (Polizia Locale, servizi sociali, Piano di Zona, Protezione Civile e servizi educativi), vogliamo proseguire su questa strada e farci promotori di un ulteriore ampliamento della collaborazione tra Comuni che ci consentirà di ottenere il contenimento dei costi e il miglioramento dei servizi

Cultura

Riteniamo che gli eventi culturali siano la linfa vitale della comunità, abbiamo avuto e avremo sempre attenzione a proporre gratuitamente incontri, spettacoli, concerti.

- Confermiamo la “Giornata della Gentilezza ai nuovi nati”, iniziativa in cui Comune, Consiglio Comunale dei Ragazzi e associazioni danno il benvenuto nella comunità ai bambini nati al 31 dicembre dell’anno precedente.

- Confermiamo l’evento del ”Premio Chiara” che con grande successo prosegue da diversi anni.

- Vogliamo proseguire nel proporre eventi estivi, valorizzando sia la piazza del Belvedere che l’area Pesa.

- Abbiamo in mente di creare un evento jazz che si articolerà durante un fine settimana (Jazzate), serate cabaret e DJ set.

- È nato quest’anno l’Eco Museo delle Piane con i comuni di Mornago, Daverio, Brunello, Casale Litta, Crosio della valle, Galliate Lombardo e Sumirago. Il primo museo all’aria aperta della provincia di Varese che unisce questi comuni in un itinerario naturalistico, religioso, culturale e paesaggistico. Oltre a favorire un turismo slow e sostenibile, vuole “raccogliere, conservare e valorizzare gli elementi di identità del territorio, fatto di storie, persone, luoghi tradizioni, arti e mestieri”.

- Rinnoviamo il sostegno all’organizzazione di “Musica residenze storiche”: oltre a mettere a disposizione i giardini di proprietà comunale, verranno organizzati eventi musicali in collaborazione con i privati (ville, parchi e cortili).

- Per quanto riguarda l’Art bonus, vogliamo continuare a promuovere donazioni o sponsorizzazioni fatte da soggetti privati o associazioni che possano ottenere sgravi fiscali su contributi per interventi su opere d’arte.

- Pensiamo che il paese di Azzate meriti di essere scoperto più di quanto non si faccia adesso. Stiamo realizzando una serie di percorsi guidati che valorizzino tutte le sue potenzialità: un percorso religioso, un percorso delle ville storiche e un percorso paesaggistico.

- Con lo stesso spirito vorremmo valorizzare le residenze storiche e le attività commerciali che di Azzate hanno fatto la storia, posizionando in prossimità del luogo prescelto dei pannelli con foto d’epoca e una targa descrittiva. Per questo progetto vorremmo coinvolgere tutti i cittadini nella ricerca dei luoghi degni di nota, e nella raccolta di foto e aneddoti. Un’ottima occasione per promuovere percorsi enogastronomici che si abbinino ai percorsi culturali e paesaggistici coinvolgendo le attività produttive e alle attività commerciali di settore (Azienda Vitivinicola di Torre San Quirico, ristoranti, agriturismo, B&B, ecc.)

Cura del territorio e dell’ambiente, edilizia, opere pubbliche, mobilità e sicurezza.

La comunità energetica

Vogliamo costituire una comunità energica. Le CER (Comunità Energetiche Rinnovabili) sono soggetti giuridici, che prevedono la partecipazione aperta e volontaria. Possono includere cittadini privati, attività commerciali, enti pubblici locali o piccole e medie imprese che condividono il consumo di energia prodotta da uno o più impianti di energia rinnovabile e che collaborano con l’obiettivo di produrre e consumare l’energia all’interno di un’area geografica di riferimento. La loro partecipazione, aperta e volontaria, ha come obiettivo l’autoconsumo, che non è diretto al profitto, ma al beneficio a livello economico, sociale e ambientale, con evidente vantaggio per la nostra comunità.

 

La revisione del PGT

Il Piano di Governo del Territorio è lo strumento con cui il comune immagina lo sviluppo del territorio per i prossimi 10 anni. Attraverso questo strumento sarà possibile acquisire alcune aree strategiche del territorio da adibire a servizi collettivi (come per esempio il pratone del Belvedere e pratone sotto la Scuola dell’Infanzia).

 

Illuminazione Pubblica

Sono in partenza i lavori di efficientamento energetico sugli impianti di illuminazione stradale pubblica. In linea con le direttive europee in materia di risparmio energetico e la necessità di ridurre i consumi energetici, a partire dal 2019 l’amministrazione comunale ha realizzato l’efficientamento energetico di 395 punti luce, sostituendo le lampade a vapore di mercurio con lampade a led di ultima generazione.

Per completare l’efficientamento di tutti i punti luce, l’amministrazione ha aderito alla convenzione CoNSIP Luce 4 che prevede la gestione integrata del servizio per 9 anni al costo complessivo di 1.091.941 € con un doppio vantaggio: da un lato un risparmio sui costi e dall’altro l’efficientamento degli impianti. Il risultato di questo impegno è che i lavori di sostituzione dei corpi illuminanti stanno per iniziare e si concluderanno prima dell’inverno. Per portare a termine il percorso già iniziato realizzeremo nuovi punti di illuminazione pubblica in quelle vie, aree o parcheggi che al momento ne sono sprovvisti o sono scarsamente illuminati: Via delle Caselle, Via Mazzini, Via Trento, Via Fiume e Via Fornace.

 

L’area ex Pesa

Abbiamo concluso la realizzazione del primo lotto di intervento che ha interessato la parte del Monumento ai Caduti e il parco giochi. Sono stati necessari 289.000 euro di cui 186.000 finanziati da Regione Lombardia. A breve partiranno i lavori per la realizzazione del secondo lotto interamente finanziato con 725.000 euro di cui 337.000 sono finanziati grazie alla partecipazione a un bando sulla rigenerazione urbana di Regione Lombardia. L’obiettivo principale dell’opera è quello di migliorare la funzione di luogo di ritrovo di un’area molto importante del nostro territorio che meritava di essere valorizzata, e creare un secondo punto di incontro importante, oltre al Belvedere, dal quale accedere più facilmente alle attività commerciali presenti lungo tutta l’asta della via Piave. Verranno apportate modifiche all’area di fronte alle attività commerciali che verrà ingrandita, destinata ad area verde e resa fruibile con tavolini e panchine. Si ripristinerà la pavimentazione del parcheggio, del quale si garantisce il numero di posti attuale, e dell’area mercato, che verrà attrezzata con colonnine della corrente elettrica e attacco dell’acqua, in cui poter organizzare eventi in modo più strutturato. Sono previsti anche colonnine per la ricarica delle auto elettriche. In conclusione, ci si augura che la frequentazione più assidua dell’area sarà positiva anche per i commercianti e di conseguenza per la vitalità del paese in cui tutti noi viviamo e vogliamo vivere bene.

 

Il parcheggio di Via Battisti

Il parcheggio è situato in un punto nevralgico del paese, sia per la vicinanza al centro e ai suoi punti di interesse (Chiesa, Belvedere, palazzo comunale, oratorio, cinema teatro), che come ulteriore possibilità di parcheggio per raggiungere la attività commerciali. Riteniamo che debba essere riqualificato, per favorire un utilizzo maggiore e più sicuro. Per fare questo vorremmo acquisire la proprietà del parcheggio, sul quale è stato già realizzato uno studio di fattibilità, e intervenire demolendo il muro cadente, realizzando un marciapiede, migliorando l’illuminazione e munendolo di colonnine per le auto elettriche.

Il cimitero

L’ultimo intervento effettuato al cimitero è stata la realizzazione dei nuovi vialetti nei campi alti. Prevediamo il completamento dell’abbattimento delle barriere architettoniche e la realizzazione di nuovi ossari.

 

La Casa di Comunità Hub

Regione Lombardia ha deciso che il Comune di Azzate ospiterà una Casa di Comunità Hub a servizio del territorio del Distretto (17 comuni). Questa preziosissima struttura verrà realizzata in via Acquadro, al posto dell’attuale edificio di proprietà comunale che ospita i servizi della ASST Settelaghi. La nuova palazzina verrà edificata secondo le più moderne tecniche costruttive e ospiterà anche i servizi del Piano di Zona del Comune.

 

Il Parchetto delle Poste

Il cosiddetto Parchetto delle Poste al momento rimane chiuso perché potrebbe servire come area di cantiere per la costruzione della Casa di Comunità realizzata da Regione Lombardia. Al termine dei lavori si organizzerà un’assemblea pubblica per valutarne insieme la destinazione.

 

La sede della Polizia Locale - Protezione Civile

Abbiamo ottenuto un finanziamento per la progettazione di un nuovo edificio in sostituzione di quello di Via Colli/Via Acquadro ormai obsoleto. Immaginiamo uno spazio che possa ospitare la Polizia Locale, la Protezione Civile e ambienti polifunzionali a vantaggio della comunità.

 

Il Palazzo Comunale

In questi 5 anni abbiamo effettuato la progettazione definitiva esecutiva del completamento e consolidamento strutturale, il restauro dei serramenti interni e la sostituzione dei serramenti esterni. A seguito del principio di incendio, è stata effettuata la bonifica e la pulizia di tutti gli ambienti e il consolidamento dei soffitti a cassettoni e degli affreschi. La cittadinanza di Azzate ha l’onore di avere come sede del Comune, sede dell’istituzione che abbiamo avuto il privilegio di rappresentare, Villa Bossi Tettoni Castellani Benizzi, palazzo di prezioso valore storico e artistico che crediamo sia nostro dovere preservare. 

La presenza di chi lavora fa vivere questo palazzo ogni giorno, fa vivere ogni giorno la sua bellezza! Rispettiamo la sua bellezza usandola e non mettendola in vendita o in vetrina. 

Via Garibaldi

Via Garibaldi è sicuramente una delle strade che soffrono di più per la mancanza di percorsi pedonali e per la velocità dei veicoli in transito. Per aumentare la sicurezza, abbiamo già realizzato segnaletica orizzontale e alcuni attraversamenti pedonali rialzati, oltre ad aver attivato più frequentemente i Velo Ok con il supporto della Polizia Locale. Verrà realizzato un marciapiede tra Via Mazzini e via Tagliamento (di cui è stato già effettuato uno studio di fattibilità). Si intende lavorare per il proseguimento del percorso pedonale fino alla via Isonzo, attraverso l’acquisizione delle aree, anche mediante cessione bonaria.

 

Via Molinello

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi ha chiesto di allargare la via Molinello e di creare un percorso pedonale per rendere più sicuro il transito dei pedoni, dimostrando grande attenzione per una viabilità più sicura e il desiderio di girare il paese a piedi. Stiamo già predisponendo un progetto e sarà nostra priorità realizzare quest’opera.

 

L’area cani

Abbiamo avuto diversi incontri con una delegazione di proprietari di cani pronti a organizzarsi per la gestione di un’area cani nel nostro territorio. Sperando che l’idea si concretizzi, a seguito dell’individuazione di un’area consona, siamo disponibili alla realizzazione della stessa.

Quando parliamo di lavori pubblici intendiamo sia la manutenzione e il mantenimento in efficienza di quello che c’è, sia l’immaginare il futuro: ciò che serve alla nostra città e come realizzarlo. La manutenzione da parte del Comune deve essere costante e capillare: quando si apre una buca nell’asfalto, la buca va chiusa. Ma crediamo che la partecipazione del cittadino sia fondamentale e indispensabile perché la cura del bene comune.

 

La pulizia delle strade

Avviene e continuerà ad avvenire tramite la spazzatrice almeno una volta a settimana. Abbiamo aumentato da due a tre volte a settimana gli svuotamenti dei cestini delle zone più frequentate e sono inoltre previsti interventi di pulizia anche nel fine settimana. Abbiamo in programma di installare dei cestini per la raccolta differenziata nei parchi pubblici. Assicureremo la costante pulizia delle caditoie per garantire il deflusso delle acque meteoriche.

Il verde pubblico

Prevediamo di dare continuità ai periodici interventi di potatura e gestione del patrimonio arboreo e al taglio dell’erba nelle aree pubbliche, così da conciliare l’aspetto paesaggistico con il decoro urbano e la fruibilità degli spazi. Vorremmo progettare e curare un “Giardino aromatico” del Comune. Vorremmo ampliare il nostro impegno in termini di tutela ambientale riqualificando spazi verdi con semina di piante e arbusti amici delle api. Aderendo in futuro a delle iniziative nazionale quali “autostrada delle api” con la scommessa di realizzare un corridoio ecologico, un percorso fatto di piccoli habitat o stazioni di sosta, giardini pubblici o privati, che ospitano fiori e piante mellifere.

Sicurezza

Pensiamo che la sicurezza e la percezione di sicurezza siano due fattori fondamentali per i cittadini. Per questo motivo abbiamo aumentato i sistemi di videosorveglianza, gli attraversamenti pedonali rialzati (scuole medie, Vegonno, via Garibaldi, via Isonzo, via Cottalorda), abbiamo incrementato la segnaletica orizzontale. Abbiamo in progetto di realizzare un percorso pedonale di collegamento tra via Castello e l’attraversamento pedonale per raggiungere il capolinea; segnalare meglio alcuni attraversamenti pedonali sulla provinciale e aumentare la videosorveglianza nei parcheggi.

 

Il controllo del territorio

La gestione associata della Polizia Locale dei comuni di Azzate, Daverio e Galliate Lombardo opera in stretta collaborazione con le altre forze dell’ordine, in particolare con la stazione dei Carabinieri, e garantisce un costante controllo del territorio e della viabilità. Lavoreremo per l’ampliamento della gestione associata così da favorire una più capillare presenza anche grazie a un ampliamento dell’organico.

 

COR2 - Coordinamento di amministrazioni comunali di 2a fascia Aeroporto di Malpensa

I comuni di Azzate, Brunello, Cavaria Con Premezzo, Cazzago Brabbia, Crosio Della Valle, Daverio, Inarzo, Mornago, Sesto Calende, Sumirago, Taino, Vergiate hanno dato vita al COR2 il cui scopo è valutare e monitorare l’impatto complessivo dell’ampliamento di Malpensa sulla salute delle persone e sul territorio e informare la popolazione sui temi della tutela dell’ambiente. Vogliamo mantenere l’adesione a questo coordinamento.

Piedibus

Ascoltando la richiesta del Consiglio Comunale dei Ragazzi, lavoreremo per far ripartire il Piedibus, che fa parte di un’attività finanziata dal Ministero dell’ambiente.

 

Percorsi ciclopedonali

Il paese di Azzate appare diviso in parti distinte: pista ciclabile (Darsena, Astrovia della Valbossa, Santuario della Madonnina), Maccana, Roncasnino, Centro storico, Collina, che sarebbe bello rendere in qualche modo collegabili tra loro. Sarebbe auspicabile un percorso ciclopedonale interno per raggiungere il paese dalla Maccana e per collegare il paese al lago, alla pista ciclabile, alla natura. Ci proponiamo come obiettivo il progetto di recupero del sentiero pedonale che da via Mascagni arriva in via Rossini, con partenza appena sopra la cascina Prada. Nel PGT vogliamo inserire un percorso che partendo dalla rotonda della via Maccana, sale lungo il prato per poi piegare a sinistra fino alla Cascina Favorita e salire verso la via del Belvedere

Coinger

Desideriamo ringraziare tutti i cittadini per la pazienza, per l’impegno nel dare concretezza alla nuova modalità di differenziazione e conferimento dei rifiuti, e per gli ottimi risultati che si stanno raggiungendo. Dalle analisi svolte da Coinger sui quantitativi e sulla tipologia dei rifiuti conferiti in questi primi mesi, si evince infatti che il percorso intrapreso sta già dando grandi risultati e i dati acquisiti fanno presumere che per l’anno 2023 la produzione di rifiuto indifferenziato passerà da 95 kg a circa 71 kg ad abitante, con grande vantaggio per l’ambiente. Ricordiamo che la Direttiva europea 851/2018, parte integrante del Pacchetto Europeo sull’economia circolare (i cui principi sono le cosiddette 3R: Ridurre - Riusare - Riciclare), inserisce la tariffa puntuale tra gli strumenti che consentono una più equa ripartizione dei costi e che possono incentivare la prevenzione, la separazione alla fonte dei rifiuti riciclabili e la riduzione dei rifiuti indifferenziati: un percorso sicuramente non facile per il quale serve un impegno concreto. Crediamo sia la via giusta per tutelare il nostro futuro e quello delle prossime generazioni, una grande sfida che il nostro tempo si trova a dover affrontare. Il cambiamento parte da noi. Ricordiamo inoltre che il Comune di Azzate ha aderito alla cosiddetta “doppia velocità” per tre anni, in cui il sistema è in fase di sperimentazione, alla fine dei quali potrà decidere se aderire o meno alla tariffa puntuale. In questi tre anni, nel nostro Comune continueremo a pagare la TARI sottoforma non di tariffa puntuale ma di tributo, basato ancora sui criteri della metratura dell’abitazione e dei componenti del nucleo familiare.

Progetti e persone

PNRR

Grazie al lavoro svolto da questa amministrazione sono stati ottenuti finanziamenti importanti sia dal punto di vista economico che territoriale legati al Piano Nazionale Ripresa e Resilienza:

- PNRR Next to You: percorso per le autonomie di persone con disabilità per un totale di 715.000 euro

- PNRR Next to Us: rafforzamento dei servizi sociali e prevenzione burn out per un totale di 98.800 euro

- PNRR autonomie degli anziani non autosufficienti per un totale di 1.130.000

- PNRR sostegno alle capacità genitoriali e prevenzione della vulnerabilità delle famiglie e dei bambini - PIPPI (in coordinamento con il distretto di Sesto Calende)

- PNRR esperienza del cittadino nei servizi pubblici – comuni per un totale di 79.922 euro

- PNRR adozione APP IO per un totale di 1458 euro

- PNRR Abilitazione al cloud per le pubblice amministrazioni locali per un totale di 72.828

- PNRR efficientamento energetico dell’illuminazione pubblica, risparmio evergetico degli edifici di proprietà pubblica e di edilizia residenziale pubblica – annualità 2023 per un totale di euro 50.000

 

SERVIZI ALLA PERSONA

I servizi alla persona sono quelli meno visibili e meno appariscenti, ma costituiscono l’asset principale per garantire il benessere e la qualità della vita di un’intera comunità. Queste sono le attività svolte dal servizio sociale che vogliamo continuare a garantire:

Prima infanzia

Convenzione con la Fondazione Scuola dell’Infanzia di Azzate e attivazione del sistema e dei finanziamenti 0-6 anni.

Giovani

Sono già stati avviati i due progetti Estate+ e SMART, che coinvolgono i ragazzi dei comuni del Piano di Zona in attività ricreative e di aggregazione con la guida di educatori professionali (già in azione da due anni con i ragazzi del nostro territorio) e in attività di sport, teatro, musica e arte. La nostra proposta per il futuro è quella di promuovere i punti di incontro già presenti (in oratorio, ma anche al circolo ACLI dove ha sede lo Spazio Giovani), ma anche arricchire l’offerta con iniziative volte a coinvolgere i giovani delle diverse fasce di età, sia in contesti ludici come i tornei di pallavolo, calcio balilla, ecc., sia in contesti di educazione civica, con l’obiettivo di rafforzare i concetti affrontati in forma teorica a scuola. Vorremmo approfittare dello Spazio Giovani per organizzare incontri su temi come la Costituzione, lo sviluppo sostenibile, l’educazione ambientale e la cittadinanza digitale. 

L’attenzione va rivolta sicuramente anche al ruolo dei genitori dei nostri ragazzi: è nostra intenzione continuare a proporre serate a tema coinvolgendo professionisti psicologi ed educatori, che, con la loro esperienza, possano essere di aiuto nell’affrontare la crescita dei figli. Intendiamo inoltre innovare l’adesione a progetti regionali “bandi estate insieme”, progetti legati al Piano di Zona, progetti dote comune e servizio civile, oltre l’attivazione di singole progettualità in collaborazione con Unità Specialistiche.

Per quanto riguarda gli educatori dei minori a domicilio per le situazioni legate a provvedimenti con il Tribunale per i Minorenni e/o di prevenzione, si è visto un forte incremento degli interventi educativi. L’educatore entra nella famiglia, ne osserva le dinamiche, i ruoli e le relazioni e interviene sul minore attuando azioni progettate di volta in volta in collaborazione con il servizio Tutela Minori dell’Ambito Territoriale, secondo le necessità del caso. Questi provvedimenti sono obbligatori per l’Amministrazione, mentre in alcuni casi si decide di intervenire a livello preventivo su situazioni che sono segnalate come a rischio e sulle quali è necessario capire meglio la situazione per evitare possibili nuove segnalazioni all’ Autorità Giudiziaria.

 

Anziani

Abbiamo potenziato il Servizio di Assistenza Domiciliare rivolto ad anziani e disabili, con la finalità di favorire il mantenimento della persona all’interno del proprio nucleo famigliare, assicurando interventi socio-sanitari volti a prevenire situazioni di bisogno, di emarginazione e di disagio applicando le misure B1 e B2 in coordinamento con Regione Lombardia. In quest’ottica abbiamo migliorato il servizio di fornitura dei pasti a domicilio per gli anziani, sostenendoli nello svolgimento di attività semplici. L’assistente domiciliare del Comune provvede a verificare il servizio attraverso visite periodiche e mantenendo i contatti con la Ditta appaltatrice. Rinnoveremo senz’altro:

- Integrazione rette inserimenti in case di riposo;

- Collaborazione con il centro diurno anziani;

- Bandi del Piano di Zona per l’erogazione di buoni sociali a favore del mantenimento presso il proprio domicilio;

- Servizi trasporto Famiglia

- Adesione ai vari progetti e bandi del Piano di Zona;

- erogazione contributi economici per nuclei famigliari in difficoltà;

- erogazione tessere Tigros;

- attivazione singole progettualità in collaborazione con Unità Specialistiche. Disabili

- Educatori ad personam presso le scuole di ogni ordine e grado;

- aquisto ausili per l’agevolazione della frequenza scolastica;

- adesione a bandi regionali e del Piano di Zona;

- attivazione tirocini risocializzanti

- compartecipazione alle rette per i CDD e Residenziali: L’Amministrazione comunale, in questi anni, è intervenuta con contributi al pagamento delle rette di disabili frequentanti Centri Diurni, Centri di Formazione all’Autonomia, e Centri Residenziali in base al regolamento vigente;

- attivazione singole progettualità in collaborazione con Unità Specialistiche;

- servizio trasporti: si è garantito il servizio di trasporto quotidiano dei disabili presso strutture protette fuori territorio secondo le modalità più idonee ai vari casi

- È nostra intenzione di acquistare un veicolo dotato di rampa per il trasporto di disabili non deambulanti.

Fragilità

- Gestione emergenza CORONAVIRUS

- Gestione emergenza Ucraina

- Attivazione Tirocini risocializzanti

- Attivazione singole progettualità in collaborazione con Unità Specialistiche

- Erogazione contributi economici;

- Sportello lavoro in convenzione con il centro per l’impiego della provincia per il programma GOL.

Convenzione con associazione SOS Valbossa

Vogliamo stipulare una convenzione con l’associazione SOS VALBOSSA per il servizio di assistenza a disabili ed ammalati e a tutti coloro per i quali se ne veda la necessità per visite mediche.

 

Servizio civile/ DoteComune

Continueremo ad aderire ai percorsi formativi di Dote Comune e Servizio Civile Universale, ospitando giovani volenterosi e pieni di energia; così come continueremo ad ospitare lavoratori di pubblica utilità e persone in messa alla prova.

 

Volontariato

Tramite un gruppo whatsapp abbiamo organizzato una rete di volontariato grazie al quale le persone che hanno desiderio di dare una mano possano organizzarsi per le varie iniziative, in collaborazione con l’amministrazione.

Piano di Zona

Il Comune di Azzate è Ente Capofila del Piano di Zona comprendente 13 Comuni. Il Piano di Zona è la più importante delle gestioni associate sovra territoriali (e ha un bilancio di 1.400.000 euro) e ha il ruolo di programmare gli interventi sociali e rappresenta il mezzo concreto per organizzare i servizi alle persone utilizzando le risorse economiche messe a disposizione di Regione Lombardia e del Ministero del Welfare. Abbiamo la capacità e vogliamo continuare a gestire la complessità del Piano di Zona per garantire gli interventi e le progettualità a vantaggio dei cittadini dei 13 comuni:

1. Rilevazione Spesa Sociale Comuni

2. Studio normative relative alle leggi di settore per la programmazione degli interventi

3. Programmazione e rendicontazione del Fondo Nazionale Politiche Sociali

4. Programmazione e rendicontazione del Fondo Sociale Regionale

5. Predisposizione atti per “Buoni Famiglie in difficoltà” erogati ai Comuni

6. Accreditamento soggetti del terzo settore per erogazione servizi

7. Programmazione, predisposizione atti e rendicontazione Fondo Non Autosufficienza

8. Progetti “Dopo di Noi” Programmazione, predisposizione atti e rendicontazione

9. Sportelli Assistenza Famigliare - ACLI. Rapporti con Acli per l’attivazione e la promozione degli sportelli sul territorio

10. Reddito di Cittadinanza/Fondo Povertà - Coordinamento del servizio e gestione dei Fondi Ministeriali

11. Servizio Inserimento Lavorativo

12. Servizio Tutela Minori e Servizio Adozione.

13. Progetto Delfino

14. Progetto Star bene a Scuola

15. Tavolo di coordinamento dei Dirigenti scolastici

16.Dote infanzia/Pacchetto Famiglia

17.Bandi affitto - Programmazione, predisposizione atti e rendicontazione

18.Gioco D’Azzardo - adesione progetti di contrasto

19. Terzo Settore e Unità d’offerta territoriali

20. Progetti Premialità/Coordinamento con gli altri Ambiti Territoriali, ATS, ASST e raccordo con i Comuni. Attivazione e realizzazione attività

21. Progetti a favore dei giovani: progetto Magneti - Oplà - Giovani Smart - Educare in Comune - Giovani di valore - Progetto al quadrato

22.Adesione Rete Antiviolenza sulle Donne

23. PNRR - attuatori di n° 2 progettualità e Associati ad altre 2 progettualità

24.Dimissioni protette e ASA Tutelare

25. Progetti interculturali in collaborazione con gli Istituti Comprensivi

26. Fondo Povertà - Reddito di Cittadinanza

27. Servizi Abitativi

 

Nuove Povertà

Le famiglie in difficoltà sono state aiutate attraverso la riduzione delle tariffe dei servizi scolastici (mensa, pre e dopo scuola) e del Centro estivo presso l’oratorio,  secondo il “Regolamento in Materia di Servizi Sociali”. Fondi comunali sono stati erogati per consentire locazioni a seguito di sfratto, sempre sostenendo il cittadino nell’ottenimento di una sua dignitosa autonomia. Attraverso l’accordo con “Caritas Parrocchia di Azzate”, sono stati forniti i pacchi di viveri alle famiglie segnalate.

Gli anziani indigenti, ricoverati in casa di riposo, sono stati aiutati con integrazioni della retta. È stata costantemente monitorata la condizione di utenti a rischio al fine di prevenire situazioni che potessero degenerare.

Si è attivata inoltre:

a) Informazione capillare per la richiesta del fondo sociale affitti ed erogazione di contributi regionali;

b) Informazione capillare per le richieste di riduzione energia elettrica e gas (Sgate);

c) Dote Scuola e Dote Merito e Dote Sport;

d) Assegni nuclei famigliari numerosi e assegni di maternità;

e) Informazione capillare sui bandi ed eventuali agevolazioni promosse dal Piano di Zona;

f) Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA);

g) Attivazione borse lavoro – tirocini riabilitativi risocializzanti.

Scuole

Scuola dell’Infanzia

Dopo aver contribuito a recuperare una grave situazione di difficoltà economica e organizzativa della Scuola dell’Infanzia, vogliamo continuare ad agire in continuità nel sostegno economico. Sarà nostro impegno continuare a sostenere la Fondazione della Scuola dell’Infanzia promuovendo le loro attività tradizionali e il micronido (fascia 0-2 anni), che partirà con l’anno scolastico 2023/2024, garantendo così continuità in tutte le fasi di crescita (da 0 a 6 anni).

 

Scuola Primaria

Il Consiglio comunale dei Ragazzi è un’occasione di coinvolgimento dei nostri giovanissimi concittadini nella vita democratica del paese e continueremo a proporlo. Tra le iniziative di successo frutto delle loro richieste sono: la scacchiera, il murales davanti alla scuola, i parchi giochi inclusivi, “Puliamo il mondo”, le porte da calcio nel giardino della scuola, la zona pedonale in via Roma all’ingresso della scuola in orario di entrata e uscita. Su loro proposta lavoreremo per far ripartire il Piedibus, che fa parte di un’attività finanziata dal Ministero dell’ambiente. Altre iniziative hanno visto la collaborazione con tutta la scuola, ad esempio il progetto “ABC in biblioteca”, il potenziamento della lingua inglese con esperto madrelingua, il progetto di musica, il progetto a scuola di sport (cofinanziato da Regione Lombardia), l’educazione stradale svolta con la Polizia Locale. Vediamo nel futuro una prosecuzione di questa frizzante collaborazione, continuando a garantire il necessario supporto economico per tutte le progettualità proposte dal Collegio Docenti a integrazione dell’offerta formativa. Così come garantito durante tutto il nostro mandato, incluso il periodo dell’emergenza Covid19, continueremo a garantire i servizi di: mensa e trasporto, pre e doposcuola (o servizio di refezione scolastica). Vorremmo proseguire la bella esperienza che ha coinvolto non solo i genitori, ma anche i bambini nella commissione mensa.

 

Scuola Secondaria - ex Consorzio della Valbossa

Il Consorzio della Valbossa è stato messo in liquidazione. È nata la gestione associata per i servizi relativi alla “Scuola secondaria di primo grado Leonardo da Vinci“ di Azzate, che coinvolge 8 comuni, di cui Azzate è ente capofila. Questo ci permetterà di partecipare a bandi ministeriali, statali e regionali per far fronte ai lavori di cui necessita l’edificio scuola (tetto, infissi, bagni, efficientamento energetico). Vogliamo che i nostri ragazzi abbiano una scuola bella e funzionale. Garantiremo tutti i servizi scolastici comunali: trasporto, pre-scuola, doposcuola e, in collaborazione con l’associazione genitori, il pasto assistito.

Borse di studio

Confermiamo l’evento delle borse di studio agli studenti meritevoli delle superiori e dell’università.

 

Sport

Il premio sportivo in memoria di Gianni Capretti è stato disciplinato in modo organico e reso permanente con il nome di “Premio sportivo Giambattista Capretti”. Vorremmo inoltre proporre un festival sportivo in cui sono invitate tutte le associazioni sportive del territorio a presentare le proprie attività.

bottom of page